About admin

This author has not yet filled in any details.
So far admin has created 76 entries.

International Conference on Thin Films (ICTF-17)

website: http://www.ictf2017.in/
Download poster:

ICTF 2017

Da |maggio 9th, 2017|Eventi & News|Commenti disabilitati su International Conference on Thin Films (ICTF-17)|

Bando per una borsa di studio in chimica industriale

Bando per una borsa di studio in chimica industriale della durata di un anno, dal 1° giugno 2017 al 31 maggio 2018, dell’ammontare di € 17.500 lordi.

FAST_logo2

La Fast  (http://www.fast.mi.it/) bandisce una borsa di studio del valore di € 17.500 (diciassettemilacinquecento) lordi su base annua per favorire l’attività formativa nell’ambito di un progetto di ricerca in collaborazione con un’istituzione universitaria di Milano e con primaria azienda multinazionale alimentare specializzata nella produzione dolciaria.

2. La formazione si concentra sull’applicazione di varie tecniche analitiche alla caratterizzazione ed identificazione di materiali utilizzati nell’industria alimentare, con specifico riferimento a quella dolciaria e alla caratterizzazione ed investigazione dei suoi prodotti.

3. La formazione si svolge principalmente presso i laboratori universitari e in parte presso una delle strutture dell’azienda, con sede a Nord di Milano.

4. Il candidato ideale deve possedere i seguenti requisiti:  laurea Magistrale in chimica, chimica industriale (viene considerato equipollente il conseguimento della laurea breve in chimica o chimica industriale a fronte di minimo due anni documentabili di esperienza specifica in chimica analitica)  esperienza in chimica analitica, in particolar modo nell’ambito di analisi NMR, GC, GC/MS e HPLC

 buona conoscenza della lingua inglese.

 Costituiscono titolo preferenziale:

 la conoscenza di macromolecole e polimeri

 l’attività in ambiti affini a quelli oggetto dell’attività formativa.

5. La decorrenza della borsa parte dal 1° giugno 2017; la conclusione è prevista il 31 maggio 2018.

6. Gli interessati a concorrere all’assegnazione della borsa devono inviare esclusivamente via posta elettronica i seguenti documenti:

 domanda con: dati anagrafici, indirizzo, telefono, cellulare, mail

 copia del documento di identità e del codice fiscale

 curriculum degli studi e professionale.

7. Le domande vanno inviate all’indirizzo mail: fast@fast.mi.it con oggetto “Borsa di studio in chimica”.

8. Il termine ultimo per presentare le candidature è fissato per venerdì 19 maggio ore 12.00.

9. Tutte le domande vengono valutate sulla base dei curricula presentati e di un possibile colloquio di approfondimento con i migliori candidati.

10. La scelta definitiva dell’assegnazione viene effettuata a insindacabile giudizio della Giuria Fast formata da tre esperti della materia.

Per informazioni:  http://www.fast.mi.it/

Da |maggio 9th, 2017|Eventi & News|Commenti disabilitati su Bando per una borsa di studio in chimica industriale|

Workshop “Beam Dynamics meets Vacuum Collimations and Surfaces”

Karlsruhe, Germany, 8-10th, 2017

EuCARD-2 is an Integrating Activity Project for coordinated Research and Development on Particle Accelerators, co-funded by the European Commission under the FP7 Capacities Programme; see http://cern.ch/eucard-2. “Extreme Rings” (XRING) is a networking task of EuCARD-2 Work Package 5 “Extreme Beams” (XBEAM; http://cern.ch/xbeam), targeted at creating synergies between different accelerator communities in order to enhance accelerator R&D at the forefront of global research.

Link:  https://indico.gsi.de/conferenceDisplay.py?confId=5393

Da |dicembre 19th, 2016|Eventi & News, Workshop|Commenti disabilitati su Workshop “Beam Dynamics meets Vacuum Collimations and Surfaces”|

Nanopolveri e nanotecnologie

Produzione di nanopolveri da Flame Spray Pyrolysis e soluzioni bench-top per la ricerca applicata

Le tecniche comunemente utilizzate per la produzione di nanoparticelle sono molteplici: tra queste, i metodi di sintesi in fase vapore ricoprono un ruolo importante a livello industriale poiché, grazie all’ampia gamma di materiali processabili, al buon controllo sul processo, ai costi sostenibili e alla facilità di scale-up sono ad oggi ampiamente utilizzati per la produzione su larga scala di nanopolveri.

La Flame Spray Pyrolysis (FSP) è un processo in fase gassosa ad alta temperatura per la sintesi di nanopolveri. Rispetto ad altri processi in fase vapore, per la conversione dei precursori non richiede sorgenti di energia esterne quali plasma, laser o camere termo riscaldate, e questo la rende particolarmente economica e scalabile su produzioni industriali.

Da |novembre 8th, 2016|Materials|Commenti disabilitati su Nanopolveri e nanotecnologie|

AIV XXIII Conference

arrow-faceFirenze, April 5-7, 2017

The AIV XXIII Conference focuses on several strategic and fundamental goals of Horizon 2020 program. The Conference will be a forum for researchers to present the most recent developments, provide prospects for development, promote competitiveness and innovation in the global economic growth and stimulate collaborative efforts between researchers and industrial world.

Conference Sessions:

  • Micro and Nano Scale Engineered Coatings and Films
  • Biointerfaces and Surface Science
  • Nuclear Fusion Technology
  • Materials and Technologies for Additive Manufacturing
  • Vacuum Technology
  • Ultracold quantum gases and precision spectroscopy
  • Industrial session

Information and details on the website: http://www.aiv.it/aiv-xxiii-conference/

Da |novembre 3rd, 2016|Eventi & News|Commenti disabilitati su AIV XXIII Conference|

Corso Base di TECNOLOGIE DEL VUOTO

Milano,  20-21 Ottobre 2016 

ORGANIZZATO DA :        AIV-Associazione Italiana di Scienza e Tecnologia ( c/o FAST – Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche P.le R. Morandi 2 – 20121 Milano)

PRESSO: Università di Milano – Bicocca   Dipartimento di Scienze dei Materiali   Via Roberto Cozzi, 53 – 20125 Milano (Clicca a destra su “continua a leggere” per ulteriori informazioni)

Da |maggio 10th, 2016|Corsi, Corsi di Specializzaione Tecnica, Eventi & News|Commenti disabilitati su Corso Base di TECNOLOGIE DEL VUOTO|

Tecniche avanzate per la deposizione di film nanostrutturati da fascio di nanoparticelle e loro impiego per la produzione di dispositivi nell’ambito biomedicale

Il cuore tecnologico di Tethis, azienda che opera nel settore delle nano e biotecnologie, sono i processi di sintesi di nanomateriali, in forma di coating e di nanopolveri. In quest’ambito, hanno particolare rilevanza le tecniche di deposizione di film nanostrutturati da fascio supersonico di nanoparticelle (Supersonic Cluster Beam Deposition – SCBD).

Gli impianti di deposizione da fascio supersonico di nanoparticelle sono tipicamente costituiti da una sorgente di nanoparticelle interfacciata ad un sistema da vuoto dove avviene il processo di deposizione vero e proprio. La miscela di gas e nanoparticelle, generata all’interno della sorgente, subisce un’espansione verso la camera a vuoto a cui la sorgente è affacciata. Un ugello a focalizzazione aerodinamica concentra le nanoparticelle a formare un fascio intenso e collimato. Il fascio di nanoparticelle è direzionato sul substrato, dove avviene la crescita del film nanostrutturato. Le energie cinetiche in gioco sono sufficientemente basse da impedire la frammentazione delle nanoparticelle, conservandone di conseguenza la struttura originale. Ciò che si ottiene è un film estremamente poroso e con rugosità superficiale su scala nanometrica, in cui le straordinarie proprietà delle nanoparticelle sono mantenute. Una volta depositati, i film assemblati da nanoparticelle non necessitano di alcun post-processing prima di essere utilizzati nel dispositivo finale.

Da |maggio 9th, 2016|Nanotechnology|Commenti disabilitati su Tecniche avanzate per la deposizione di film nanostrutturati da fascio di nanoparticelle e loro impiego per la produzione di dispositivi nell’ambito biomedicale|

WMA – Monitoraggio remoto di metalli pesanti in transito sul corpo idrico

Il controllo continuo in linea con conseguente rilevazione in situ di inquinanti, dovrebbe essere uno dei metodi più utilizzati per il monitoraggio dell’ambiente terrestre. Questo tipo di tecnica risulta particolarmente importante ed efficace per l’individuazione delle sostanze inquinanti emergenti, a seguito del progresso industriale e dell’evoluzione dei prodotti chimici utilizzati nell’industria manifatturiera.

Da |maggio 9th, 2016|Plasma Science & Technology|Commenti disabilitati su WMA – Monitoraggio remoto di metalli pesanti in transito sul corpo idrico|

SAES ZAO® PUMPS SERIES: A Novel Approach in High Vacuum Systems

Introduction

Getter materials are reactive metals able to chemically sorb active gases in a vacuum environment. They can be classified in two big families: evaporable and non-evaporable getters. The former have been extensively adopted in many industrial applications, like CRTs and lamps, while the latter have drastically changed the way of improving the vacuum levels achievable in vacuum system from medium to extreme high vacuum.

SAES Getters is the repository of the long-standing advanced technology nowadays available on getter materials. In particular in Ultra High Vacuum (UHV) systems compact NEG-based pumps with high pumping speed for hydrogen and active gases have been developed. The list of applications in which SAES NEG Pumps are employed is continuously increasing for the wide range of products offered and their flexibility in adapting to several UHV applications, like Particle Accelerators, Cold Atomic Trap or Surface Science systems.

Da |maggio 9th, 2016|Vacuum Technology|Commenti disabilitati su SAES ZAO® PUMPS SERIES: A Novel Approach in High Vacuum Systems|

e-Vision 2

Stability, Accuracy And Speed A Cost Effective Rga For General Purpose Vacuum Analysis

Residual Gas Analysis (RGA) is a routine workhorse tool for any vacuum engineer. The ability to quickly determine the individual gas partial pressures within a vacuum chamber provides a wealth of diagnostic information to help troubleshoot real and virtual leaks, identify components with abnormal out-gassing, identify contaminants and confirm when cryo-pumping and getter systems are close to needing regeneration. The e-Vision 2 RGA is one of a new range of products, from MKS, designed to meet all the traditional requirements for an RGA sensor but with data collection at speeds unachievable with previous generation technologies. The e-Vision 2 RGA is designed to provide maximum value for money. The e-Vision 2 is designed to collect data at millisecond speeds per data point even when measuring data over the full dynamic range of the RGA. This capability has been achieved without sacrificing any of the necessary robustness, reliability and support which have served to make MKS the world leader in RGA products over the widest range of applications — from semiconductor tools or particle accelerators to general industrial applications.

Da |ottobre 28th, 2015|Vacuum Technology|Commenti disabilitati su e-Vision 2|