Nanopolveri e nanotecnologie

Produzione di nanopolveri da Flame Spray Pyrolysis e soluzioni bench-top per la ricerca applicata

Le tecniche comunemente utilizzate per la produzione di nanoparticelle sono molteplici: tra queste, i metodi di sintesi in fase vapore ricoprono un ruolo importante a livello industriale poiché, grazie all’ampia gamma di materiali processabili, al buon controllo sul processo, ai costi sostenibili e alla facilità di scale-up sono ad oggi ampiamente utilizzati per la produzione su larga scala di nanopolveri.

La Flame Spray Pyrolysis (FSP) è un processo in fase gassosa ad alta temperatura per la sintesi di nanopolveri. Rispetto ad altri processi in fase vapore, per la conversione dei precursori non richiede sorgenti di energia esterne quali plasma, laser o camere termo riscaldate, e questo la rende particolarmente economica e scalabile su produzioni industriali.

Da |novembre 8th, 2016|Materials|Commenti disabilitati su Nanopolveri e nanotecnologie|

Elucidation of Hydride Interaction Mechanisms with Carbon Nanostructures and the Formation of Novel Nanocomposites

Our investigation of the interaction of metal hydrides and complex metal hydrides with carbon nanostructures (C60, CNT’s, etc.) has demonstrated that these composites can reversibly interact with hydrogen. This interaction leads to new materials in which the desorption/absorption of hydrogen occurs at temperatures and pressures well below the individual precursor components. In particular we focused on the role that C60 played in the reversible hydrogenation of NaAlH4, LiAlH4, and LiBH4. Through a series of spectroscopic analysis of these materials, we determined that a reaction occurs between the complex metal hydride and C60 to produce a metal-doped fullerene. This finding suggested that simple metal hydrides (i.e. LiH) can be used to make large quantities of alkali-doped fullerenes via solvent-assisted mixing and annealing. In the Mx-C60-Hy materials, the active hydrogen storage material resembles a metal-doped fullerane (hydrogenated fullerene).

Da |ottobre 28th, 2015|Materials, Nanotechnology, Vacuum Technology|Commenti disabilitati su Elucidation of Hydride Interaction Mechanisms with Carbon Nanostructures and the Formation of Novel Nanocomposites|

Focus on the Blood-Biomaterial Interface –

Fréjus – FRANCE, 3–7 Nov 2014  ( scarica il pfd del corso)

ORGANIZZATO DA :       Ilya Reviakine (KIT/Germany), Giacomo Ceccone (EU-JRC/Italy), Miguel Manso (Madrid/Spain), Morgan Alexander (Nottingham/UK).

PRESSO:                   www.vide.org/bloodsurf/

Da |giugno 24th, 2014|Corsi, Materials|Commenti disabilitati su Focus on the Blood-Biomaterial Interface –|

International School “Materials for Renewable Energy”

ERICE, 12-18 July 2014   (scarica il pdf)

ORGANIZZATO DA :       www.erice-energy-materials.ct.infn.it

PRESSO:            Ettore Majorana Centre     

Da |giugno 24th, 2014|Corsi, Energy, Eventi & News, Materials|Commenti disabilitati su International School “Materials for Renewable Energy”|

Tecnica di misura PTR per l’analisi del profilo di durezza di manufatti in acciaio

Nell’ambito delle produzioni industriali di manufatti in acciaio l’analisi del profilo di durezza dei prodotti fabbricati è uno dei parametri più importanti per determinarne la qualità e l’affidabilità. Le tecniche standard per esaminare il profilo di durezza dei manufatti in acciaio sono tecniche distruttive. Tra queste quella più diffusa è la micro-indentazione. Tuttavia al fine di ottimizzare i costi e le tempistiche di produzione, negli ultimi anni lo studio di tecniche non distruttive di analisi (NDT) ha suscitando particolare attenzione all’interno della comunità scientifica.

In quest’ambito sono state sviluppate diversi studi teorici e analisi sperimentali relativamente all’impiego di una particolare tecnica non distruttiva del profilo di cementazione di acciai induriti, la Photo-Thermal Radiation technique (PTR). La tecnica PTR consente di determinare il profilo di durezza del campione in esame tramite l’analisi dell’onda termica generata dal campione sottoposto all’azione di un opportuno laser impulsato. 

Da |giugno 24th, 2014|Materials|Commenti disabilitati su Tecnica di misura PTR per l’analisi del profilo di durezza di manufatti in acciaio|

Una giunzione eterogenea non saldata e compatibile con l’ultra alto vuoto? Ora è possibile con l’innovativa tecnica sviluppata al Consorzio RFX di Padova

 

Il Consorzio RFX di Padova si conferma una realtà d’eccellenza non solo per quanto riguarda la ricerca scientifica, ma anche per quanto riguarda l’innovazione tecnologica e ingegneristica.

Da più di vent’anni ai vertici della ricerca sulla Fusione, il prestigioso istituto è ora uno dei principali centri coinvolti nella costruzione del reattore ITER, un progetto di collaborazione internazionale che punta a dimostrare l’utilizzabilità della Fusione come possibile fonte di energia per le prossime generazioni.

Sulla base dei numerosi successi scientifici ottenuti con l’esperimento RFX, a questo istituto di ricerca è stato infatti affidato un compito cruciale per la comunità scientifica che lavora nell’ambito della Fusione. Si tratta del nuovo impianto PRIMA, il laboratorio di prova dove realizzare, installare e testare l’iniettore di particelle neutre per ITER.

Da |maggio 8th, 2014|Energy, Materials|Commenti disabilitati su Una giunzione eterogenea non saldata e compatibile con l’ultra alto vuoto? Ora è possibile con l’innovativa tecnica sviluppata al Consorzio RFX di Padova|

Pompe NEG per apparati da Ultra ed Estremo Alto Vuoto

Introduzione

Molte applicazioni industriali e di ricerca di base richiedono la produzione e il mantenimento di ultra alto vuoto (UHV) o addirittura di estremo alto vuoto (XHV). I sistemi di pompaggio utilizzati per ottenere queste condizioni sono vari: pompe turbo molecolari, pompe criogeniche, pompe ioniche, generalmente utilizzati in combinazione con sistemi di pompaggio primari (ad esempio le pompe rotative o roots) che ne consentono l’innesco. In UHV/XHV, queste pompe possono presentare in alcuni casi limitazioni specifiche quali:

Da |maggio 8th, 2014|Materials, Vacuum Technology|Commenti disabilitati su Pompe NEG per apparati da Ultra ed Estremo Alto Vuoto|

4th International School on Lasers in Materials Science

Torino, July 13 – 20, 2014

Tecniche di deposizione e di caratterizzazione, applicazioni industriali e prospettive di ricerca.  

ORGANIZZATO DA :        http://www.slims.polimi.it/ 

PRESSO:                  VIU Venice International University   (Clicca a destra su “continua a leggere” per ulteriori informazioni)

Da |marzo 13th, 2014|Corsi, Materials|Commenti disabilitati su 4th International School on Lasers in Materials Science|

Ceramic Matrix Composites (CMC) for demanding Aerospace and Terrestrial Applications

mtm_company

What is CMC – Ceramic Matrix Composite
Manufacture of Keraman® CMC
Properties, Applications, Aerospace, Requirements,
Reentry Vehicles X38 & Expert and Shefex
Intermediate reentry Experimental Vehicle, IXV
Terrestrial Applications
Shaft Sleeves for Pumps, Future Fields
Aviation-Aerospace Renewable Energy

Ceramic Matrix Composites (CMC) for demanding Aerospace and Terrestrial Applications Dr. Karin E. Handrick

Da |gennaio 28th, 2014|Materials, Proceeding congressi|Commenti disabilitati su Ceramic Matrix Composites (CMC) for demanding Aerospace and Terrestrial Applications|

Design and interface modelization for optimizing brazed joints

Passerone A., Valenza F., Artini C. and Muolo M.L.
IENI-CNR, Genoa, Italy

Brazing:
used for metal-metal joining, and, increasingly, for the fabrication of metal-ceramic and ceramic-ceramic couples.
The brazing alloy as it melts wets the two solid surfaces and during the solidification the bond is established between the two parts.
For a ceramic-metal brazed joint to be successful, a crucial point is wettability of the ceramic by the liquid metals.
But, for most of ceramic–metal systems direct wetting is not observed.
The limitation of poor wettability is one of the main issues, and the different strategies to overcome this problem will be analysed here .

Leggi tutto

Da |gennaio 28th, 2014|Materials|Commenti disabilitati su Design and interface modelization for optimizing brazed joints|